Pane latte e uova sul tavolo. Ingredienti per la torta
Ricette

La ricetta della nonna per non buttare via nemmeno una briciola di pane

Anche quando si parla di cucinare, per evitare di sprecare del cibo, è necessario essere organizzati.

Mangiare senza sprecare vuole dire utilizzare gli alimenti in maniera corretta.

Se anche tu come me sei attenta al bilancio famigliare, allora saprai che non sprecare cibo è un modo per risparmiare.

Lo spreco alimentare inoltre è uno spreco di risorse, quelle del nostro pianeta, alle quali tutti noi nel nostro piccolo dovremmo contribuire a salvaguardare.

Impariamo a recuperare gli alimenti avanzati con la cucina del riciclo.

Se in questi giorni hai avanzato pane, sappi che basta davvero poco per riciclare e trasformare quest’alimento in una gustosa torta rustica:

 

La torta di pane e latte su un piatto
La torta di pane e latte

 

Amo fin da piccola questo dolce che la mia mamma mi preparava perché diceva che il pane non si butta mai! Se il pane non era destinato ad essere grattugiato e conservato per le impanature, allora poteva essere utilizzato per fare questa ricetta, e la mia pancia si preparava a far festa.

Nonna Maria (che non ho potuto conoscere), ha tramandato questa ricetta alla mia mamma. La torta pane e latte è un dolce molto in uso nella loro zona, la Lomellina.

Oggi esistono molte varianti di questa torta perché, come per altre ricette di cucina, chi le propone tende a personalizzarle. Io invece voglio proporti proprio quella che mangiavo da piccola, con ingredienti semplici come semplici erano le famiglie di una volta.

 

Ingredienti:

400 gr. di pane raffermo

150 gr. di zucchero

30 gr. di uvetta

10 noci

1  litro di latte

1 uovo

1 arancia

50 gr. amaretti o biscotti secchi

30 gr. di Cacao

Se ti piace puoi aggiungere anche dei pinoli.

 

Esecuzione

-Taglia il pane raffermo in pezzetti e sistemali in una terrina.

-Fai intiepidire il latte e una volta pronto, versaglielo sopra.

-Mescola con un cucchiaio e lascialo ammorbidire per almeno una mezz’ora (ogni tanto puoi mescolare in modo da rendere omogeneo il tutto).

-In un mixer metti gli amaretti o se preferisci i biscotti secchi, e il cacao e frulla il tutto sino a ridurli in polvere.

-Una volta pronto versalo nella terrina del pane e con un cucchiaio mescola bene il tutto.

-Sbatti l’uovo e aggiungilo al composto. Unisci anche lo zucchero, l’uvetta e le noci.

-Dopo aver ben lavato l’arancia, grattugia la scorza e spremine il succo.

-Aggiungi il tutto al composto e mescola bene tutti gli ingredienti.

Per me, che sono un’amante della cannella, è prevista anche una spruzzata di questa spezia.

-Fodera con la carta da forno la tua teglia, e versaci l’impasto.

-Cuoci nel forno preriscaldato a 180° per 60 minuti o a 160° per 50 minuti se preferisci usare il forno ventilato.

Fai raffreddare completamente la torta prima di servirla.

 

Mangerai una torta dal sapore rustico amica della cucina di recupero. Se per caso questa ricetta te ne rammenta un’altra sempre con il pane raffermo, fammelo sapere, la pubblicherò.